Eventi

Come si fa la birra?

Fortunatamente per i nostri palati, un po’ meno per i nostri fegati, anche in Italia negli ultimi anni si è assistito ad un vero e proprio “boom” della birra artigianale e dell’homebrewing.  Si moltiplicano i beershop, si moltiplicano i microbirrifici Leggi tutto…

Di admin, fa
Homebrewing

Brassicologia, filiera corta e sperimentazione: la CereAle

Oggi vorrei parlarvi del mio ultimo esperimento dal punto di vista brassicolo: la CereAle, una birra ottenuta con una grandissima percentuale di cereale non maltato, con un metodo di ammostamento tipico delle Belgian Tripel. L'idea di una birra come questa, nasce, a Villamagna, una cittadina a pochi kilometri da Volterra, dove ha sede l'azienda agricola Bio dell'amico Homebrewer Fernando Campana. Fernando ha appena terminato il raccolto, e nei suo magazzini abbondano orzo distico, grano e farro, il tutto ovviamente rigorosamente non maltato. Volendo sfruttare, almeno in minima parte, questa ottima materia prima abbiamo provato a trasformarne un po'. Nel mio pensiero il nome di questa birra doveva essere tutto un programma, quindi l'idea era quella di far “emergere” sia dal punto di vista olfattivo che gustativo il profumo e il gusto del cereale, con una luppolatura estremamente leggera e delicata, quasi inconsistente. (altro…)

Di Antonio Baselice, fa
Homebrewing

Chi è l’Homebrewer della Staffetta

Per definire “chi è” l’ homebrewer della nostra associazione, ci si potrebbe fermare anche solo alla definizione stretta della parola “homebrewer”, ma sarebbe riduttivo. L’Homebrewer Staffetta è qualcosa di più, è il frutto di un mix di passione, progetti, confronti, esperienze e socialità. Fare birra in casa racchiude la voglia di mettersi alla prova ogni volta che viene aperto il gas per scaldare l'acqua del mash, ad ogni cotta. E' una sfida personale, fatta della ricerca di una birra buona, bilanciata, beverina, che non ecceda. Ma anche la conferma della manualità di esperienze fatte in cotte precedenti, tanto da rendersi conto - con piacere - di fare in automatico azioni che agli inizi si facevano con titubanza, nel timore di non farle correttamente.   L’obiettivo è chiaro: fare una birra che ci piaccia e che piaccia. Studiare e approcciarsi con i diversi stili e le varie declinazioni per capire quale sarà la prescelta. APA, IPA, STOUT, LUPPOLATE, ALLA FRUTTA... la lista è infinita! Sceglierne una partendo dai propri gusti personali e provare a "clonarla", buttar giù la ricetta, comporre il grist di quella birra che, oltre a soddisfare il nostro palato, vorremmo soddisfasse quello di amici e soprattutto di colleghi Homebrewers. (altro…)

Di Sandro Biasci, fa
Homebrewing

Forse non dovresti fare la birra

di Josh Weikert su Beer Simple  Ogni tanto leggo articoli e post di blog che dicono cose come: "Prova l'homebrewing!," "Non mollare!," o "Chiunque può fare la birra!" Oggi vado contro corrente, solo per onestà intellettuale: forse non dovresti farti la birra. Non iniziare. Valuta di smettere. Semplicemente perchè fare la birra non è per tutti - e non c'è nessuna vergogna ad ammettere che non fa per te. (altro…)

Di admin, fa
Canapa

Prova di coltivazione di canapa (Canapa Sativa L.) effettuata su circa 0,6 ettari di terreno dell’Azienda Agricola Le Volle del Baroni, località Le Volte, Manciano (GR).

La volontà di inserire nuove culture nella rotazione aziendale ci ha portato a prendere in considerazione la canapa. La nostra attenzione si è concentrata su questa pianta per le sue capacità di migliorare i suoli in rotazione con la coltivazione dei cerali. Infatti nell'azienda, a indirizzo prevalentemente cerealicolo-oleario, a regime convenzionale (quindi gestione dipendente da prodotti chimici di sintesi), si effettua già da quattro anni la coltivazione su sodo con minima lavorazione dei terreni.   (altro…)

Di Matteo Iannone, fa
Homebrewing

Il sogno erotico di ogni homebrewer: lo spillatore!

  di Luca Carmignani - La Staffetta degli Homebrewers

Come tutti gli homebrewers, pure io mi sono avvicinato al mondo della spillatura, realizzando, anche con il supporto di navigati ed esperti homebrewers, 2 piccoli impianti, che di fatto racchiudono in sè i concetti principali dei 2 possibili metodi di spillatura, ossia con fusto a freddo o a caldo.

Di seguito riassumo questa mia piccola esperienza per facilitare le cose ai neofiti, anche in termini di scelta del fusto, tipo di carbonatazione ed una manutenzione preliminare su cui magari entreremo in dettaglio in futuro.

(altro…)

Di Matteo Iannone, fa
Canapa

M126 E LA STAFFETTA, un nuovo progetto di filiera della canapa industriale fondata su ricerca, sviluppo e innovazione

  Il Consorzio M126 e l’Associazione La Staffetta sono liete di annunciare di aver siglato un protocollo per la costituzione di una filiera toscana della canapa industriale incentrata su ricerca, sviluppo e innovazione. Il Consorzio M126 è infatti da alcuni anni impegnato nel sostenere il rilancio della canapicoltura e già commercializza una linea di prodotti a base di canapa a proprio marchio. A sua volta La Staffetta è da tempo impegnata in vari ambiti tra cui quello brassicolo dove si occupa di produzione, formazione, ricerca e sensibilizzazione sulla birra artigianale ma anche di aspetti culturali e sociologici legati a questa filiera appena nata in Italia. Nel corso dell’anno 2015 le due realtà avevano avviato un progetto, in collaborazione con il Birrificio degli Archi di Viareggio, per la realizzazione di una birra di canapa ottenuta con le infiorescenze di canapa raccolte presso le coltivazioni del consorzio M126 a Volterra. Il risultato è stato la Hempathy, da alcuni mesi già disponibile sul mercato, frutto della sinergia e della capacità di collaborazione tra le due realtà. M126 e La Staffetta hanno pertanto ritenuto di rafforzare la collaborazione allargando il progetto ad una filiera toscana della canapa industriale incentrata sulla ricerca, sviluppo ed innovazione. (altro…)

Di Matteo Iannone, fa